Country:
Spectra LED lights

Luce LED Spectra: la luce che porti ovunque

    José Antunes

I fotografi adoreranno la famiglia di luci LED Manfrotto Spectra una volta scoperta la potenza e la portabilità di queste luci.

Ho utilizzato luci LED costantemente dal 2010, e non necessariamente per le stesse ragioni per cui molti altri fotografi usano luci a LED. Questo tipo di sorgente luminosa divenne popolare tra i videografi, e i fotografi scoprirono presto che una o più di queste piccole luci sulla slitta a caldo di una reflex o su un supporto di illuminazione potevano essere i loro migliori amici a lavorare in luoghi in cui la luce naturale era scarsa o non inesistente. Quindi, il video è la ragione per cui molti clienti acquistano prima una luce a LED.

Non giro molti video, sono più un fotografo, ma utilizzo sempre più le luci LED, come fonte di luce continua, sia in studio che sul campo. Di recente ho passato alcuni giorni a fotografare un'esposizione di un museo e ho usato queste luci al posto di flash o di qualsiasi altra fonte luminosa. Il mio uso delle luci a LED si estende a diversi tipi di fotografia, dal ritratto alla fotografia di fiori ai manufatti romani. Conoscendo il mio interesse per l'uso delle luci a LED, Manfrotto mi ha inviato da testare un paio di luci LED Spectra. Questa è l'esperienza che voglio condividere con voi in questo articolo. Ma prima diamo un'occhiata a ciò che Manfrotto offre per soddisfare le esigenze di professionisti e amatori avanzati.

Un sole portatile e affidabile

La famiglia di luci LED Spectra è composta da cinque modelli, che coprono la maggior parte delle esigenze di diversi tipi di fotografi/videografi che desiderano sistemi portatili da portare ovunque. Le luci LED Spectra si distinguono dalla massa di pannelli LED standard e stabiliscono un nuovo punto di riferimento per la qualità della luce e le prestazioni. Al primo contatto lo fanno sicuramente, con un bel design che li separa dalle luci a LED a forma di scatola che ho usato in precedenza. Ma dovete davvero utilizzarle per capire il potenziale nascosto in questi piccoli soli portatili.

I cinque modelli disponibili offrono una maggiore emissione di luce e due diversi angoli del fascio (fascio stretto e fascio largo). La serie Manfrotto Spectra utilizza solo LED di altissima qualità realizzati appositamente per loro secondo le proprie specifiche per garantire lo stesso livello di prestazioni su ogni singolo dispositivo.

Grazie all'eccellente resa cromatica (CRI> 90), gli apparecchi Spectra LED offrono una riproduzione cromatica eccezionale e la resa dei soggetti della pelle è naturale. L'emissione luminosa è tipicamente centrata a 5600° K e un modello, il 900FT, è dotato della possibilità di cambiare la temperatura del colore dal tungsteno (3200° K) alla luce diurna (5600° K). L'intensità della luce può essere regolata con un quadrante, senza uno spostamento di colore. Le luci LED Spectra sono accuratamente progettate per essere prive di sfarfallio a tutti gli angoli dell'otturatore.

Alimentazione delle luci Spectra

Le luci possono essere alimentate da quattro o sei (a seconda del modello) batterie AA alcaline, AA ricaricabili, (NiCad e NiMh) e alcuni modelli di batterie al litio. Un adattatore CA opzionale è disponibile per tutti i modelli per uso prolungato o continuo. La durata media della batteria dipende dalle batterie utilizzate. Da 1,5 ore a 6 ore di durata in condizioni normali di utilizzo alla massima potenza, a seconda del modello e del tipo di batteria. Con le celle al litio è importante ricordare che potrebbero surriscaldarsi eccessivamente e alcuni modelli Spectra sono dotati di protezione termica integrata per contrastare questo fenomeno. L'intensità della luce può essere regolata con precisione attraverso un dimmer, evitando lo spostamento del colore, come spesso avviene su altri modelli e il circuito è progettato per evitare lo sfarfallio a tutti gli angoli dell'otturatore durante le riprese video. Una testa a sfera con attacco a slitta hot-shoe per l'orientamento di la luce è incluso nella confezione. I filtri sono forniti con riscaldamento a ¼ CTO, riscaldamento Full CTO e diffusione Opal. Questi filtri possono essere usati in combinazione tra loro. Le luci possono essere utilizzate sia su telecamera, via testa a sfera, o in combinazione con numerosi accessori Manfrotto (supporti, bracci, morsetti, braccia ..), utilizzando la filettatura da ¼" sul fondo del dispositivo.

La gamma di luci Spectra

Manfrotto Spectra LED 500S

Questa è una luce a LED ultra compatta, leggera e portatile con 48 LED. La luce viene emessa con angolo del fascio stretto (30°) e ha una temperatura di colore costante di 5600° K (luce diurna), con una luminanza di oltre 300 LUX ad una distanza di 1 m. Il dispositivo può essere alimentato da quattro batterie alcaline AA, AA ricaricabili o AA al litio. La durata media è di 6 ore in condizioni normali di utilizzo.

Manfrotto Spectra LED 500F

Nonostante sia molto compatto (si adatta perfettamente alla mia mano), questo modello offre prestazioni eccezionali ed è molto robusto. Grazie al suo design sottile ed elegante, Spectra 500F si distingue dalla massa di pannelli LED standard esistenti. La luce viene emessa con LED a fascio ampio (60°) che sono montati in superficie e si differenziano dai piedini da 5mm ai LED visti su tutti gli altri modelli. Ha una temperatura di colore costante di 5000° K (luce diurna), con una luminanza di oltre 550 LUX ad una distanza di 1 m. Il dispositivo utilizza sei batterie alcaline AA, AA ricaricabili o AA al litio. La durata media è di 1,5 ore in condizioni normali di utilizzo, alla massima potenza.

Manfrotto Spectra LED 900F

Questo modello è anche un dispositivo molto compatto e robusto, che offre prestazioni eccezionali. La luce viene emessa con grandangolo (50°) e ha una temperatura colore costante di 5600° K (luce diurna), con una luminanza di oltre 900 LUX ad una distanza di 1 m. Il dispositivo utilizza sei batterie AA. La vita media è di 1,5 ore in condizioni normali di utilizzo. La luce a LED può anche essere utilizzata dalla rete elettrica, tramite un adattatore CA opzionale ed è dotata di ingresso D-Tap, che consente l'utilizzo di varie fonti di alimentazione utilizzando spine D-Tap (il cavo adattatore D-Tap non è incluso).

Manfrotto Spectra LED 900FT

Il 900FT è simile al 900F ma offre una temperatura di colore variabile (attraverso un dimmer extra sul corpo), da 3200° K (tungsteno) a 5600° K (luce diurna), con una luminanza di oltre 540 LUX ad una distanza di 1m. Il dispositivo utilizza sei batterie AA che forniscono una durata media di 1,5 ore. La luce a LED può anche essere utilizzata dalla rete elettrica, tramite un adattatore CA opzionale ed è dotata di ingresso D-Tap, che consente l'utilizzo di varie fonti di alimentazione utilizzando spine D-Tap (il cavo adattatore D-Tap non è incluso).

Manfrotto Spectra LED 900S

Infine, la luce Spectra 900S offre un design sottile ed elegante. La luce viene emessa con angolo del fascio stretto (30°) e ha una temperatura colore costante di 5600° K (luce diurna), con una luminanza di 900 LUX ad una distanza di 1 m. L'illuminazione impiega sei batterie AA con una durata media di 5 ore.

Prova delle luci 500F e 900F

Ora che ho presentato tutta la famiglia, vorrei esaminare in dettaglio le due luci LED Spectra che ho ricevuto per i test: il Manfrotto Spectra LED 500F e il Manfrotto Spectra LED 900F. Chi cerca una luce potente guarderà con interesse alla 900F, più grande (non molto, ma abbastanza per fare la differenza) e più potenti. Sì, lo è, ma nell'utilizzo concreto ho scoperto che spesso sceglievo la 500F. Perché? Ci sono alcuni buoni motivi per cui preferisco la 500F. È più piccola, e in effetti qualcosa che puoi portare con te in una tasca media sul gilet di un fotografo. Ha un indicatore della batteria che è verde quando il livello della batteria è alto, ambra quando sono al di sotto del 10% e rosso quando le batterie sono prossime al esaurimento. Questi sono avvertimenti importanti quando lavori e devi decidere se continuare a scattare o è ora di cominciare a pensare di cambiare le batterie.

C'è una seconda buona ragione per cui preferisco la 500F: ha un pulsante "boost" che ti dà una luce extra del 60% quando necessario. Ciò significa che il 500F può fornire energia simile a 900F. Il pulsante "boost", sul retro, ha la sua spia di avviso, verde acceso se è disponibile la spinta (noterai immediatamente l'intensità della luce, in ogni caso) e rosso se le tue batterie AA non sono in grado di fornire energia sufficiente. Se si utilizza l'adattatore CA, "boost" è sempre disponibile e funzionerà in modo continuo, a meno che non si attivi la protezione termica.

Inoltre, c'è un altro motivo per cui ho amato la 500F... e vorrei che Manfrotto seguisse quel progetto per le prossime luci della famiglia: la 500F ha un dimmer per controllare l'intensità della luce, e ha un pulsante accensione/spegnimento che dovrebbe essere presente in anche nella 900F (non lo è). Avere la possibilità di accendere e spegnere l'unità senza cambiare l'intensità della luce è grandioso. Ne parlo per esperienza: mentre stavo fotografando al museo volevo mantenere la luce costante ad un certo livello, ma non potevo farlo con il 900F, dato che il dimmer è anche il pulsante accensione/spegnimento. Sulla 500F, una volta definita l'intensità della luce, potevo semplicemente usare il pulsante di accensione/spegnimento quando avevo bisogno di spegnere l'unità per adattare le batterie di riserva mentre facevo qualcos'altro, e tornare allo stesso esatto livello di luce - ed esposizione - quando ho attivato di nuovo la 500F.

Possiamo avere un controllo radio?

Quindi, preferisco di gran lunga lo Spectra LED 500F, per motivi pratici. Se mi chiedessero come migliorare queste luci, consiglierei l'uso di qualche tipo di marcatura sui dimmer, in modo che i fotografi sappiano esattamente quanta potenza stanno utilizzando. Ciò potrebbe probabilmente aiutare con i modelli che non hanno un interruttore, ma anche su quelli che hanno potrebbe essere utile. C'è anche qualcosa che mi piacerebbe vedere nelle future luci a LED: l'opzione per controllarle via radio. So che potrebbe sembrare una strana richiesta per alcune persone, ma di questi tempi, quando il flash può essere controllato via radio, non vedo ragioni per cui altre sorgenti luminose non possano essere controllate allo stesso modo. Avere modi per controllare le luci a LED dalla fotocamera potrebbe non essere qualcosa che la maggior parte delle persone, lavorando a distanza ravvicinata, ritenga interessante, ma se, come me, usi luci posizionate a qualche metro da te, essere in grado di controllare tutto dalla fotocamera è un caratteristica desiderabile. So che questo può aumentare il prezzo dei prodotti, ma sicuramente può essere una caratteristica interessante. Soprattutto con sistemi di illuminazione che, nonostante l'utilizzo dei LED, possono consumare le batterie in una lunga sessione, se li si lascia accesi per lunghi periodi.

Le immagini pubblicate con questo articolo sono tutte scattate con le luci LED Spectra che Manfrotto mi ha inviato per i test. Sono il miglior esempio della varietà di situazioni e del tipo di risultati che puoi ottenere in fotografia. Ad esempio, ho scoperto che una luce come la 500F può essere il miglior amico che un fotografo di smartphone possa avere. Le fotocamere degli smartphone non si comportano molto bene con bassi livelli di luce e il flash di bordo è solitamente meglio dimenticato. Avere un 500F aprirà nuovi orizzonti per qualsiasi utente di smartphone che voglia dare un po' di "grinta" alle sue foto.

La foto con i tre peperoni è un omaggio a Edward Weston Pepper No. 30, ed è un segno del potenziale per qualche lavoro creativo fatto con il Nokia Lumia 620. È uno studio girato, con lo sfondo fornito dal lato nero di un riflettore/diffusore circolare di grandi dimensioni e la sorgente luminosa è una luce LED 500F Manfrotto Spectra. Piccole luci LED portatili come questa sono molto interessanti da usare con soggetti di piccole dimensioni e sono un grande aiuto per le foto scattate con gli smartphone. In effetti, mi sono trovato a usare sempre più luci a LED per alcuni progetti, perché mi piace il modo in cui imitano i "vecchi" sistemi di luce continua senza i problemi di calore.

Oltre a utilizzare le luci LED Spectra come sorgenti luminose comuni, puoi anche usarle per "dipingere" i soggetti durante le lunghe esposizioni, cosa che uso ampiamente per la mia fotografia di fiori. La fotografia di un'orchidea, un fiore classico della mia collezione, è stata fotografata con un'esposizione di 15 secondi, dipingendo il fiore con la Manfrotto Spectra LED Light 500F, una tecnica che ho usato e illustrato in precedenza qui alla Manfrotto School of Xcellence.

Per usi più comuni, le luci possono essere utilizzate nella fotografia di prodotto, come suggerito dallo scatto con le due luci LED Spectra montate su treppiedi. Sono stati utilizzati quando si riprende la testa di un treppiede per un altro articolo. In realtà le luci possono essere utilizzate per quasi tutto. Li ho usati intensamente per girare una mostra sui rituali della morte in epoca romana. Le immagini pubblicate qui illustrano come il lavoro è stato svolto e i risultati ottenibili. Se vuoi vedere l'intera serie di immagini realizzate con queste due luci LED Spectra, controlla lo slideshow pubblicato sulla mia pagina YouTube, sotto il titolo DIIS MANIBUS - Rituali di morte durante l'età romana.

Tutte le fotografie - tranne quelle con le luci della stanza accese - sono state create con la sola luce del 900F e, nella maggior parte dei casi, della 500F. L'esperienza di fotografare manufatti archeologici in vetrine utilizzando solo queste luci è stata così interessante che durante il 2014 offrirò alcuni seminari su questa tecnica specifica, per piccoli gruppi (massimo 4 persone) al Museo Archeologico di São Miguel de Odrinhas, vicino Sintra, in Portogallo. Oltre ad apprendere la tecnica in un pratico contesto pratico, i partecipanti avranno la possibilità di provare queste fantastiche e portatili sorgenti luminose!

Canali Social Manfrotto

Capture. Share.

I nostri brand

Loading cart

Accedi con Email